Dizionario di ITALIANO
cerca:  

Dizionario di INGLESE
cerca:  
Inglese - Italiano  
Italiano - Inglese

 

  Servizio a cura di Corriere.it  


     Massimobiondi.it - Tutti i diritti sono riservati
 

Se il PD si aprisse al vecchio che avanza

26 febbraio 2021

Il PD è un partito plurale, o dovrebbe esserlo, forse anche opportunista e trasformista (di questi tempi un male necessario, in qualche misura) ma sicuramente democratico, anche nei suoi processi interni. E’ solidamente europeista, rispettoso della Costituzione e frequentato anche da persone che la politica la conoscono, la sanno praticare, nel bene e nel male.

Dovrebbero smetterla i suoi sopracciò (e anche tanti iscritti e simpatizzanti) di spaccare i capelli in quattro, di sottilizzare, analizzare chi è a sinistra di chi.

Il partito dovrebbe avere la capacità di mediare, sintetizzare tra opzioni diverse (dalle quali peraltro nasce) e ricompattarsi nelle azioni pubbliche, siano esse la partecipazione al governo, l’opposizione o sessioni elettorali. Cioè sempre. Unito verso l’esterno, uniforme nella comunicazione, dialettico all’interno.

Un partito così, come suggerisce Giuliano Ferrara, dovrebbe avere l’obiettivo di recuperare personaggi di peso che ora per motivi diversi veleggiano ai margini, da Renzi a D’Alema, includendo Bersani, Rutelli, Veltroni, Calenda e anche possibili santoni come Prodi e Amato. E naturalmente aprendosi a figure esterne di qualità, da Bentivogli a Colao.

Volendo ci sarebbe già pronta l’agenda politica, almeno per questo scorcio di legislatura: quella di Mario Draghi



 

Post inserito in: secondo me

Parole chiave:

 
   
 

I commenti non sono possibili.